tazzina
Lo Yeti - libreria caffè

Spazio

Mostre, Incontri, Intercultura.



    • Nel Blu di Madior Dieng

      16-03-2016

      Chiude in bellezza lo spazio espositivo il Mini dello Yeti. L'ultimo artista ospitato sarà Madior...


 

Seguici su facebook!

Home Caffè Libri Dove siamo Galleria immagini Contattaci!

Libri

presentazione libro: Qualcosa da perdere

Sabato 24 Ottobre h.18
Presentazione del romanzo
QUALCOSA DA PERDERE di Davide Potente

LIBRERIA LO YETI
via Perugia, 4 - Roma (Zona Pigneto)

Incontro con l'autore DAVIDE POTENTE
Modera FRANCESCA MALERBA
Letture di SIMONE CARCHIA
Chitarra e voce CHIARA VIDONIS

Qualcosa da perdere, pubblicato da Luciana Bianciardi per ExCogita in occasione dello scorso Salone Internazionale del Libro di Torino, è stato segnalato al Premio Calvino 2014 "per la brillante ironia con cui affronta, attraverso tre personaggi, l’odierna realtà del precariato e dell’inaffidabilità accademica" ed è stato definito dal Comitato di Lettura "un manifesto dello scetticismo, sottilmente disperato, delle nuove generazioni".
Situazioni tragicomiche si rincorrono, fra disillusione e voglia di rivalsa, fotografando una generazione che "non fa la differenza, al massimo la differenziata".

La percentuale autore ricavata dalle vendite del libro sarà destinata all'AIL di Bologna.

Davide Potente, classe '84, ha studiato comunicazione a Bari e cinema a Bologna, prima di trasferirsi a Roma e Milano per lavorare in ambito culturale e pubblicitario. Tornato in Puglia, lavora come sceneggiatore, copywriter e docente di sceneggiatura all'Accademia del Cinema di Bari.

Facebook: Qualcosa da perdere
Twitter: @Qcosadaperdere
#qualcosadaperdere

Presentazione del libro "Lì dove c'è il pericolo, cresce anche ciò che salva"

Sabato 17 Ottobre h.18 allo Yeti

Uno sguardo non convenzionale sulle patrie galere, quello di Giancarlo Capozzoli scrittore e regista teatrale che da anni è impegnato in laboratori e spettacoli nel chiuso delle carceri.
Un punto di vista che prescinde dai dibattiti dei legislatori e dagli addetti ai lavori e si focalizza invece sui sentimenti di quegli esseri umani che la società vuole chiusi a chiave.
Un punto di vista importante per chi è dentro e per chi è fuori perchè, se anche le sbarre sono solide, il confine che separa gli uni e gli altri è più che mai indefinibile.

Pi Greco

Avete mai ascoltato un duo Arpa e Flauto?

Venerdì 3 Luglio suoneranno alle 19 allo Yeti

Cecilia Lopriore e Susanna Giannò per la presentazione del libro Pi Greco di Paola Malgeri

dieci racconti per 17 anni di italiana all'estero
Anni di incontri, di scambi, di confronti continui con l'altro, con il "lontano da sé".


NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
tazzina